Hai deciso cosa farai da grande?

Scopri la migliore strategia per affrontare il domani, anche se sei pensionato e credi di aver già fatto tutto!

Gran bella domanda, vero?

Ti ricordi quando hai iniziato a sentirla nella tua testa? 

Mi posso sbagliare, ma più o meno avrai avuto 10 - 11 anni. 

Io mi ricordo bene questo ritornello: mia madre continuamente mi diceva:” cosa vorrai fare da grande?” 


Ed io, piccolo essere in erba, rispondevo sempre allo stesso modo: voglio costruire una grande strada che ci collega con quella strada laggiù…

Devi sapere che da piccolo, quando abitavo a Roma, vivevo in un appartamento in una grande via alberata, in un bel quartiere della città: Monteverde. Già il nome dice tutto. Alberi ovunque o quasi in ogni via, insomma io l’ho sempre considerato un bel posto. 

La mia strada era “senza uscita”. 

Esisteva un progetto per realizzare il proseguimento della via: creare una nuova via di comunicazione con tanto di ponte sul fiume Tevere, per una lunghezza complessiva di 3 km! Insomma, mica male!

Ma nessuno lo aveva mai fatto. 

Allora dissi a mia madre: lo farò io quando sarò grande!

Se mi chiedi come è andata a finire, ti rispondo che ho provato a studiare per fare l’ingegnere (dopo 9 esami ho capito che non faceva per me!), il ponte non l’ho mai realizzato, e non l’ha mai fatto nessuno: una classica opera incompiuta. 

A dire la verità oggi i miei genitori, che vivono sempre lì, ringraziano. Avere tranquillità al posto del caos veicolare non ha prezzo!


Ma perché Marco oggi mi parli di queste cose?


Perché tutto nella vita personale ha un inizio. 

Fare un progetto è nelle corde delle persone.

A volte si agisce senza pensare, ma è proprio così.

Non importa quanto è importante, bello o difficile. 

Tutti abbiamo un obiettivo da realizzare. Anzi, ne abbiamo sempre più di uno.


Ti sei mai fermato a pensare a cosa hai realizzato, cosa avresti voluto fare diversamente, e cosa vorresti ancora fare?

Non importa quanti anni hai: che tu sia un ragazzo adolescente, un giovane in carriera, o un pensionato, nella testa ti frulla sempre qualcosa!

E sembrerà strano, ma alla fine per fare tutto questo hai bisogno di una materia prima fondamentale: i soldi!


Sempre loro.  

Come siamo messi su questo piano?


Abbiamo tutto già pronto? Bè allora usali, che aspetti; i sogni sono desideri che vanno realizzati!

Non li abbiamo affatto o solo in parte? Cerca allora finanziatori!

Attento, non la banca, quella sai bene che li rivuole indietro con gli interessi ( anche se oggi sono veramente bassi e s ti frulla l’idea di una nuova casa, oggi un mutuo è gratis!)

Ma se invece ribalti il concetto di denaro, e metti in piedi un sistema di creazione del valore tutto cambia. Perché non utilizzi il denaro che hai utilizzando a tuo favore  il fattore tempo?

E’ questo quello che devi fare: passare da una logica in cui tu lavori per i soldi, a quella in cui i soldi lavorano per te!

E per realizzare un desiderio, un sogno, un progetto è la strada perfetta!


Come si fa?

Intanto metti ordine nelle tue idee.

 

Prendi carta e penna e butta giù i progetti che vuoi realizzare. Sicuramente ne trovi. 

Poi passa al secondo step: applica il mitico “gioco della torre”. 

Chi butto giù per primo? 

In pratica li metti in ordine di priorità.

Ecco che alla fine ti ritroverai con un bel carrello della spesa.

Andiamo dunque alla cassa e vediamo cosa ci possiamo portare a casa…

Per fare questo hai sempre due strade: fare tutto da solo, e se non ci sei ancora riuscito, magari c’è anche un perché, oppure ti fai aiutare.

Intendiamoci, io non sono il fenomeno che ti crea denaro dall'’albero degli zecchini, ma ti posso dare delle buone idee e soluzioni che vanno dritto alla risoluzione del problema principale: avere i soldi per..FARE!


In attesa che prendi la cornetta del telefono e magari mi chiami per stabilire insieme il da farsi, ti lascio con due idee.

  1. Lascia perdere le strade in discesa (mi lancio sulle criptovalute, sul titolo di mio cugino che salirà del 100% in 1 settimana, la dritta dell’amico in ufficio, etc)
  2. Investi, seriamente, nei settori che faranno domani la differenza: intelligenza artificiale, e-commerce, energie rinnovabili, chirurgia robotica, biotecnologie, 5G, e tanti altri ancora.

Come si fa tutto questo? 

Lasciando da parte l‘improvvisazione, e chiedendo aiuto a chi ne sa sicuramente di più.


Vediamo chi si precipita a chiamare.

Io ci sono, e tu?

Dove puoi trovarmi

Qui troverai tutte le informazioni per contattarmi

 

Marco Ciafrei

Consulente Finanziario Iscritto all’Albo dei Consulenti Finanziari con Iscrizione Numero 397 del 24/04/2012

Ufficio 1

Piazzetta Zaine, 9
36061 - Bassano del Grappa
 0424521415

Per una prima consulenza, scrivimi!

ti contatterò molto presto per concordare data e luogo dell'appuntamento
@
@
@
@